Qualche riflessione tecnica sulla Ferrovia Chivasso-Torino Pinerolo

Ma conviene spostare le coincidenze altrove ?

Un po di storia

Se non interessa saltate al paragrafo successivo…

La linea Torino-Pinerolo anche negli anni 50 del diciannovesimo secolo. La ferrovia nacque come collegamento tra la capitale del regno di Sardegna ed un capoluogo di provincia.

Per i tempi un collegamento a lunga distanza, in un epoca in cui non esisteva pendolarismo, ma il viaggio in treno era un evento eccezionale.

Tanto che i treni (a Vapore) erano, nel 1900, 4 al giorno da Torino a Torre Pellice e 4 nel verso opposto come dimostra la foto qui sotto, ripresa dal sito della Fondazione FS.

Continua a leggere

Sarò cinico ma….

… ogni anno spariscono decine se non centinaia di giovani ragazze. Se questa non avesse avuto il passaporto vaticano, ne avrebbero ancora parlato dopo due mesi ? Altro che quasi 40 anni.. E’ che esiste in Italia una forma di pruriginoso (anti)clericalismo mediatico

ema

La Lunga Marcia; Campagnano-La Storta

Chiudiamo la variante est della Tuscia con il tratto da Campagnano a La Storta, in una giornarta caldissima. Per fortuna che arrivati al parco aerchelogico di Vejo, una provvidenziale cascata mi ha permesso di raffrescarmi,,,

(previous)     –  index –    (next)

La Lunga Marcia: Sutri-Campagnano

Calore fortissimo, tratti assolati. Unico refrigerio alle cascade di Monte Gelato, purtroppo piene di gente, in una calda domenica di Giugno.

(previous)     –  index –    (next)

La Lunga Marcia: Caprarola-Sutri

Prima di incamminarsi in questa tappa in una giornata ch minaccia pioggia, due ore ben spese per una visita all stupendo Palazzo Farnese e al suo parco.

Quindi a metà giornata si arriva a Ronciglione , per poi proseguire verso Sutri.

(previous)     –  index –    (next)

La Lunga Marcia: Viterbo-Caprarola

Da Viterbo , a fine dicembre ero già partito per una tappa lungo la Via Francigena sino a Capranica.
Quel percorso si era svolto sul lato orientale dei laghi di Vico e di Bracciano. Stavolta passiamo ad est…. in mezzo a faggete e noccioleti (occhi ai cinghiali !) , per giungere all’incredbile borgo di Caprarola

(previous)     –  index –    (next)