Un viaggio lungo 11.000 km

Dsc04146Fu così che mi accinsi al mio quarto viaggio In Argentina. Il più lungo di tutti : un mese intero …
Quarto viaggio ? Per vedere le stesse cose ? No, perché ogni viaggio mi ha portato a vedere cose diverse: oltre a visitare parenti ed amici, ognuno di essi mi portò a mete diverse: il primo ad una breve visita a Buenos Aires e soprattutto alle cascate di Iguaçu, il secondo a visitare l’ovest del Paese (Mendoza ed il Cuyo), il terzo una visita più lunga a Buenos Aires e ai suoi dintorni ed il Nord-Ovest (Salta, Jujuy, Tucuman) e questo ad un tour di quasi venti giorni in Patagonia e Terra del fuoco.
Continua a leggere

18 giorni in BUS attraverso la Patagonia

globalLa Patagonia è stata la meta turistica principale di questo lungo viaggio.
Tramite i miei Parenti ho prenotato un lungo viaggio di 18 giorni, con ben 5 notti di viaggio in Bus, con un totale di quasi 10.000 km su strada.
Partenza Domenica 17 dicembre al pomeriggio da Villa Maria (Cordoba) e arrivo per la prima tappa Lunedì mattina a Puerto Madryn nella cosiddetta “Patagonia Gallese”, perché colonizzata alla fine del 1800 da emigranti Gallesi.

Le obiezioni di chi non ha conosciuto prima l’Argentina e non vi ha mai viaggiato, potrebbero essere tante.

 

Continua a leggere

Tramonti nelle pampas

Una delle cose belle ed indimenticabili dell’Argentina, sono i tramonti estivi sulla pampa centrale o sulla steppa patagonica. Ecco alcune di queste foto scattate nei miei vari viaggi

(CLICCA SULLE FOTO PER VEDERE TUTTE LE FOTO IN SEQUENZA)

L’argentino che deviò un fiume dal Pacifico all’Atlantico

perito morenoOgni paese ha i suoi eroi storici.

In Italia, a seconda delle epoche storiche e delle ideologie abbiamo avuto eroi come Ettore Fieramosca, Garibaldi, Enrico Toti, I Fratelli Cervi.

Anche l’Argentina paese per certi versi simili al nostro, se non altro per comuni origini, e comune influenza storica spagnola. Ha eroi di questo genere, alcuni indiscussi, altri “patrimonio” di una parte politica piuttosto che l’altra: i Libertadores: San Martin, Belgrano, Guemes , i generali e Presidenti Rosas, per una parte Peron.
Poi entrambi abbiamo gli eroi sportivi, religiosi e via dicendo.
Ma tra gli eroi nazionali l’Argentina conta un eroe particolare: il Perito Moreno.
No non sto parlando del famoso ghiacciaio …

Continua a leggere

San Carlos de Bariloche

San Carlos de Bariloche (detta anche semplicemente Bariloche) è una città dell’Argentina con una popolazione di circa 110.000 abitanti. Si trova nella provincia del Río Negro, nella Patagonia nord-occidentale, ai piedi delle Ande, sulle sponde del lago Nahuel Huapi, circondata dai monti Tronador, Cerro Catedral e Cerro López. È una famosa stazione sciistica, ma offre anche altre attività quali sport acquatici, trekking e alpinismo. È nota come la Svizzera Argentina, perchè colonizzata a partire dal 1900 da coloni svizzeri e tedeschi , che hanno portato alcune produzioni titipiche, come la birra e la cioccolata

(clicca sulle foto per visualizzarle in sequenza)

Cuevas de Los Manos

(CLICCA SULLE FOTO PER VEDERE TUTTE LE FOTO IN SEQUENZA)


La Cueva de las Manos (che in spagnolo significa Caverna delle Mani) è una caverna situata nella provincia argentina di Santa Cruz. PAtrimonio dell’Unesco, è posta in un luogo oslato ed incantevole, che non ha da invidiare ai Canyon americani.

Essa è famosa (e infatti a questo deve il suo nome) per le pittore rupestri rappresentanti mani, che appartenevano al popolo indigeno di questa regione (probabilmente progenitori dei Tehuelche), vissuto fra i 9.300 e i 13.000 anni fa. Gli inchiostri sono di origine minerale, quindi l’età delle pitture rupestri è stata calcolata dai resti degli strumenti (ricavati da ossa) usati per spruzzare la vernice sulla roccia.

Continua a leggere

Los Antiguos

Lasciamo alle spalle El Calafate ed il suoi ghiacciai. Il paesaggio si evolve in colori simili a quelli del Nord Ovest visti due anni fa, ma su spazi più vasti. Si arriva così a Los Antiguos, piccolo paesino di 1800 abitanti. Oltre ad essere vicino alla “Cuevas de Los Manos”, cui ho dedicato un altra gallery, ha il pregio di trovarsi su un lago stupendo, il “Lago Buenos Aires” (“General Carrera” per i cileni).

(clicca sulle foto per vederle in sequenza)

El Calafate, La Leona , El Chalten

El Calafate è un centro turistico, che deve la sua fortuna alla vicinanza con il Ghiacciai del Perito Moreno e del Lago Argentimo, al centro di El Chalten (capitale del Trekking e nata solo 30 anni fa per chiarire una questione di confine con il Cile, su cui dovremo tornare) .

La Leona, invece è poco piu di un bar, storico per vicende legate al mitico Bandito Butch Cassidy

(CLICCA SULLE FOTO PER VEDERE TUTTE LE FOTO IN SEQUENZA)

I Ghiacciai del Rios de Hielo

Se il “Perito Moreno” è il ghiacciaio più famoso ed il piu avvicinabile in auto o a piedi, l’enorme glaciale “Lago Argentino” offre vari altri ghiacciai altrettanto spettacolari e un a navigazione in mezzo a relativamente piccoli iceberg,,,

(clicca sulle foto per vederle in sequenza)