Yankee comunque

Tutta questo entusiasmo o repulsione nei confronti di questo o quel candidato alla presidenza USA fa abbastanza ridere. Perché tanto come ha dimostrato anche Obama come dimostrò Clinton sono tanto progressisti ma poi alla fine sono sempre americani. Primi fanno gli interessi americani e poi magari fanno i progressisti ….ma alla fine , anzi sin dall’inizio ,sono sempre uguali…yankee

Gulliver a Lilliput

Probabilmente nel mare delle nullità pentastellate della politica italiana, delle merce come Salvini, dei quaraquaqua come la Meloni, degli arruffapopolo alla Paragone, dei distributori di assistenzialismo come Zingaretti e de Luca, svetta come un gigante , anche se è solo Gulliver di passaggio a Liliput.
E non sfigura di fronte alla Prussiana Merkel, mediocre figura ultratedesca, ben lontana dai spirito migliore del tedeschi europei come Adenauer e Brandt, o degli statisti lungimiranti come Kohl. E neppure di fronte ad un Macron ultimo di.una triade di macchiette mediocri messe all’Eliseo. Ha vinto in Europa dove i 4 grandi paesi , Italia. Spagna Germania e Francia,.80% della popolazione, sono tenuti in scacco da 4 staterelli del menga come Olanda e Danimarca….
116219324_3152706914815479_4460885003101267574_n

In questa estate vanno di moda i cattivissimi

salvini coloreRicopio e condivido, quanto oggi letto su un volantino molto di sinistra , di quei gruppi politici che inneggiando alla lotta di classe di solito non trovano il mio consenso, ma che stavolta ha fatto un analisi esatta

“In questa estate vanno di moda i cattivissimi . Il presidente Trump separa i bambini immigrati dai loro genitori e li rinchiude in gabbia definendo il tutto “tolleranza zero” (anche se sarebbe pi giusto dire “intelligenza zero”) In Italia il ministro dell’interno si vanta sui social dia aver lasciato per giorni 170 immigrati eritrei sotto il sole in vergognose condizioni sanitarie, su una nave della marina militare italiana.

Continua a leggere

I continui rinvii degli incompetenti a cinque stelle. Povera Torino…

metroSe a Torino si è costruita e quasi completata una linea di Metropolitana è stato un vero miracolo.
La settimana scorsa, il vicesindaco di Torino, Guido Montantari e cui posizioni pseudoecologistiche, ma potremmo dire pre-ottocentesche in materia di sviluppo sono ben note, ha espresso il suo pensiero a riguardo della linea 2 di Torino.

Continua a leggere