Quel monumento non l’ho scelto io

Il monumento al gemellaggio, non è opera del mio sacco.

Una classica opera moderna, fatta da un artista di cui, malgrado tutti i suoi sforzi, non riesco ad apprezzarne l’arte, come la maggior parte dei Piscinesi, almeno mi sembra di capire.
Piscinesi, che forse per quieto vivere se ne sta zitto come i colleghi di Fantozzi davanti alla proiezione della “Corazzata Kotiomkin”. Forse perché hanno cose più importanti a cui pensare dei monumenti.
Alcuni membri del comitato si incaricarono di contattare l’artista e lo fecero . Io non vidi il disegno non fu fatto vedere a me e non so gli altri membri del comitato. Si sapeva chi avrebbe fatto il monumento e basta.

Continua a leggere

Chiaraviglio è ora di togliersi

Invece di lamentarsi di non aver nulla da fare, Chiaraviglio dovrebbe, secondo me, dimettersi da consigliere comunale, vista la totale inutilità di una minoranza di questo genere.
Il signor Chiaraviglio, ex sindaco di Piscina, si è lamentato nell’ultima seduta che nel consiglio comunale di Piscina, dove ora si trova strameritatamente in minoranza, non si “discuta mai nulla di importante “. Continua a leggere

Fischi a Schifani: Chi lo fa l’aspetti

Deplorevole quanto successo sabato scorso a Torino, nei confronti del presidente Schifani. Tra coloro che cercano di parlare e quelli che lo impediscono io sto coi primi. A prescindere. 

Lo ero anche quando Prodi venne contestato al Motor Show di Bologna nel 2006.

Ma mi sovviene cosa disse un importante uomo politico:

“Troppo semplicistico affermare che chi ha contestato Prodi a Bologna è solo un gruppo di propagandisti. … I fischi al Motor Show sono l’ennesimo segnale della protesta diffusa in tutto il Paese contro questa Finanziaria”

Chi era ?
RENATO SCHIFANI . Chi la fa l’aspetti.

http://www.repubblica.it/2006/12/sezioni/politica/prodi-contestato-motor/prodi-contestato-motor/prodi-contestato-motor.html

PROPOSTE PER DEI VERI PREMI NOBEL

(PUBBLICATO DA “LA STAMPA”)
Credo che se si dovesse procedere alla nomina dei Premi Nobel, non secondo gli interessi economici delle multinazionali, ma secondo il buon senso si dovrebbe per quest’anno assegnare quello per la medicina (e anche quello per l’ecomomia, visti i risparmi garantiti al suo governo) e quello della pace a due politici veramente controcorrente, che hanno detto quello che tutti pensano, ma che i grandi interessi economici ci impedivano di dire.

  Continua a leggere

Che fine ha fatto l’architetto Zaninetti ?

Un campione dell’Urbanistica, diceva qualcuno….

Sì proprio lui ! Il valente urbanista come me lo definì nel 2004 un ex membro della prima amministrazione Basso. Il padre del piano regolatore cdefinito “equilibrato per lo sviluppo del paese” (ma che ha visto gia due discusse rettifiche/interpretazioni nel primo anno di vigenza).

Continua a leggere

Pinerolese. Dilaniato dall’individualismo

Riflessioni su un territorio allo sbando.

Mi capita, per impegni di un associazione di cui sono dirigente, per amicizia varie o semplicemente per caso o curiosità, di assistere e presenziare a manifestazioni in altre zone come il Roero, l’Eporediese o il Saluzzese.

Ne ritorno sempre disgustato per confronto della mentalità del Pinerolese.

Continua a leggere