Una paio di scarpe… Tappa 14: Fiorenzuola-Vernasca

Tappa 14 Fiorenzuola d’Arda – Vernasca
Il mio lungo cammino, per cui devo chiedere scusa ai miei poveri piedi mi ha portato domenica lungo la val D’Arda, lungo il ramo piacentino della Via Francigena.
Finalmente il sole, a ricordarci che la primavera alla fine è arrivata, il ciclo delle stagioni è ancora con noi, a scandire la nostra vita


Risalendo la valle, non poteva mancare la visita aduno dei Borghi più belli d’Italia, Castell’Arquato.

Tappa 14 Fiorenzuola-Vernasca

Le Mie idee e i miei viaggi

Le idee che ho portato in viaggio, non sono capace di servirmene. Troppo diversi i pensieri che vengono muovendosi da quelli che si accumulano a casa propria, sono due cose che non stanno assieme.

Vorrebbe dire che non siam padroni dei nostri pensieri, semmai sono loro che accampano dei diritti su di noi secondo le situazioni in cui sorgono; e poi diventano anche presuntuosi. Bisogna quindi portarli a spasso questi presuntuosi, che prendano aria.

“Gianni Celati”

Immagine1

Ai servizi sociali hanno segato la regina

ciss<mode “leonedatastiera” = on>

Leggo sull’Eco del Chisone di oggi che al Consorzio Servizi sociali di Pinerolo, nell’eleggere il nuovo CDA, sono successe due cose, una importante per il nostro piccolo comune, l’altra per il PInerolese.
Comincio dalla prima che è clamorosa….. anche se cronologicamente, è la seconda, ma riguarda la nostra “regina”. E anche molti assistenzializzati elettori.

Continua a leggere

Negli anni ’80 non c’era Spotify …

rrougeConcordo con RRouge.

Negli anni ’80, studente squattrinato, entravo nei negozi di dischi e soffrivo, perchè avrei voluti portamene a casa centinaia ma non avevo ovviamente i soldi. Adesso il negozio è virtuale ma soffri lo stesso. Ma non avrei mai pensato di pensare non solo di rubare, ma ancora di dire che facevo bene a farlo.

Continua a leggere