A Piscina invece ci facciamo una squadra di calcio

commissione ediliziaA Vigone hanno capito che la commissione edilizia serve a poco, rallenta solo le pratiche ed è un doppione inutile dei tecnici pagati dai cittadini. Tecnici che sono responsabili dei loro atti anche senza il parere di chi svolge l’attività di fare gli stesis progetti che poi vengono presentati. Non c’è bisogno di chiedere il parere di professionisti che spesso sono quelli che hanno fatto i progetti …

A Piscina credo sia ancora composta da 12 persone (stranamente ed in barba alla trasparenza, non c’è traccia della sua composizone nel sito comunale)

Fonte: “Eco del chisone” di questa settimana a cui rimando per l’articolo completo.

Spigolature della settimana scorsa

DI fronte al business, anche per i sindaci la didattica passa in secondo piano. Ma non sono ancora abbastanza assintenzializzati dalla regione che, con i nostri soldi, paga l’innevamento ?

 

 

 

 

 

 

 

 

Proposta intelligente

 

 

 

 

 

 

L’amministrazione comunale richiamata al buon senso dai cittadini

 

 

 

bella cazzata….

Bella cazzata; le bicilette nei sensi unici del centro storico di pinerolo: e lo chiamano salvaciclisti… suicidaciclisti vorrai dire… Automobilisti attenti (tra l’altro non so neanche se sia concorde col codice della strada, ma si sa ormai ogni sindaco fa il principe…)

 

 

Piscina e l’unione dei comuni… tutto tace…

Notizie, peraltro frammentarie danno il comune di Piscina destinato ad unirsi con i Comuni di Villafranca e Cardè- Non occorre una laurea in geografia per capire che non si tratta di comuni adiacenti, ma distanti una ventina di chilometri. Ora non è neppure chiaro cosa questo comporti, di certo potrebbe non essere una cosa comoda per i cittadini di Piscina che potrebbero essere costretti a scomodi viaggi. Già costretti a recarci a Volvera per i Vigili o a None per le affissioni, ora rischierebbero trasferte ancora più lunghe. Ho scritto “potrebbero” perché non ci è ancora stato spiegato bene cosa significhi. E dunque siamo un po’ confusi. Confusi perché l’amministrazione comunale di Piscina si sta comportando molto diversamente dalle altre… Intanto sono gli unici a non accordarsi con comuni confinanti e questo apre dubbi (perché non ci vogliono ? Siamo brutti ? Siamo antipatici ? Oppure siamo troppo belli e loro sono gelosi di noi?).   Qualcuno scherzando ha detto, ma perché non ci uniamo con Ischia o Capri ? Almeno avremmo occasione di qualche bella gita turistica… Inoltre oltre a non coinvolgere i cittadini in queste importanti scelte che non sono neppure temporanee, neppure, a differenza di altri comuni, si sono organizzati incontri per spiegare ai cittadini cosa stia succedendo e succederà. A quando il sindaco di Piscina, finirà di valutare il da farsi e ci spiegherà che cosa ci aspetta ?

Scuola di montagna il bimbo ci guadagna

Ragionevole la speranza per i genitori dei bambini di Prarostino,  che la loro scuola resti aperta e non venga chiusa per mancanza di allievi. Ragionevole sia perché mandare i figli a scuola in un altro comune è una scocciatura , ragionevole perché senza scuole un paese muore.
Rimango però perplesso per l’appello lanciato questa settimana su L’co del Chisone: iscrivete i vostri figli alla scuola di Prarostino. No prego scusa ? Sarebbe un trauma per te mandare i tuoi figli a Sen Secondo , mentre dovrebbe essere bello per quelli di San Secondo o Pinerolo andare a scuola in un altro comune salendo sino a Prarostino? Aria di montagna più salubre ?
Ma veramente questa è una domanda da “questo presente che capire non so”…

Sigr.ra Zanoni ma sa chi è suo marito ?

La vicenda è quella della società di recupero crediti incaricata dal comune di Pinerolo per recuperare tasse non pagate, quando ancora non era obbligatorio affidarsi ad Equitalia, ma si poteva passare attraverso qualche società municipalizzata di facile controllo politico. Nel caso una società diretta da Aldo Corgiat
Per la cronaca Aldo Corgiat ha sempre ricoperto in questi anni varie cariche e cadreghini nelle municipalizzate (comprese le varie ACEA) e al tempo stesso svolto attività politice ed è oggi il sindaco PD di Settimo Torinese
Non entro per ora nel merito ma soo saltato dalla sedia leggendo la “difesa” della senatrice Magda Zanoni….
Continua a leggere

Cina e Cantalupa , troppo trionfalismo ?

Leggo il trionfalistico articolo de L’Eco del Chisone del 25 dicembre “A Cantalupa la Cina è più vicina”, relativamente al fatto che la nazionale di atletica della Cina soggiornerà nella città dello sport di Cantalupa.
Se da un lato è giusto essere contenti che tale impianto costato alle casse pubbliche (non importa se comunali, statali o del CONI) molti soldi sarà degnamente sfruttato (e la nota del direttore Trassero fa paragoni imbarazzanti per il comune di Pinerolo)
Ma l’articolo tutto e il commento sono veramente carenti.

Conoscendo che in altre strutture in passato esse pagarono o sostennero dei costi per ospitare squadre di calcio o altri sport in ritiro, una domanda non trova risposta : questa operazione porterà soldi al comune di Cantalupa, andando a coprire i costi di gestione e un utile per ammortare gli investimenti sostenuti dalla collettività ? Perché va bene la pubblicità e sappiamo chela Cina e grande, ma non si capisce se questa operazione “La Cina è vicina” costerà alla collettività o meno o meglio ancora utili.
Perché diversamente ci si può vantare sin che si vuole, ma non si fanno le cose più corrette.
Attendo risposte che pubblicherò volentieri.

Maurizio Ferrero
mauferis@virgilio,it