Sindaco che abbaia non morde…

Nelle settimane scorse l’amministrazione comunale di Piscina ha lamentato come abbia molti soldi in cassa che non possa spendere per i vincoli del patto di stabilità.

Ricordo che lessi con interesse su “l’Eco” del 23 gennaio 2013 di come i sindaci dei piccoli comuni del pinerolese minacciavano le dimissioni in massa, se non fossero stati esentati dal rispetto del patto di stabilità, che limita la cifra di spesa che questi comuni possono affrontare.
Continua a leggere

Passata metà legislatura….il segnaposto del monopoli

 

monopoliCome diceva Bartali : l’è tempo di un bilancio….

Scrissi, sul mio profilo FB due anni e mezzo fa, dopo le elezioni comunali

“Auguri al nuovo sindaco Enrico Ceresole. Non è a causa sua se ho annullato la scheda, ma per l’ingombrante presenza del suo predecessore e per la debolezza della sua lista. Continuo a ritenere che a Piscina ci volesse un cambiamento (da 50 anni si vota per contnuità) ,. Non essendoci altra via, auspicavo un intervento dall’esterno. Come la pensava il terzo di votanti che ha annulalto la scheda (record) e forse quei 700 rimasti a casa a casa (non conto i 400 residenti all’estero) . Resto convinto che ai Piscinesi sia mancata la possibilità di scelta. Come all’amministrazione uscente sia mancata una vera opposizione che li stimolasse,, Ma non è colpa del nuovo sindaco. ma di chi non ha voluto o potuto presentarsi (me compreso per vari motivii). Staremo a vedere, sperando di essere piacevolmente sorpreso.”

Soprese positive nessuna, la presenza del vicesindaco ingombrante a dir poco e non solo in comune, e la presenza del sindaco poco piu’ che zero…. “no comment” la sua frase preferita,….

 

Sindaci, egocentrici e pupazzi su facebook

CERVELLI IN FUGA DA CRISTOFORO COLOMBO A GIORGIO MORODER…

Nel giorni della scomparsa di Gian Roberto Casaleggio il guru dei social network applicati alla propaganda politica, confrontiamo tre modi di approcciarsi di tre amministratori locali, della nostra zona.

  1. Il tipo “Istituzionale”: sindaco che posta pochi fatti personali, nessun commento ai fatti di cronaca, posta gli annunci delle iniziative che si svolgono nel paese, qualche notizia utile per i cittadini, ricorda le scadenze anche fiscali e coglie l’occasione, di fronte domande e contestazioni, di rispondere o controbattere educatamente, senza rifiutare il confronto , ma senza trascinarsi in polemiche ma magri indirizzando l’interlocutore verso l’ufficio competente.

Continua a leggere

bella cazzata….

Bella cazzata; le bicilette nei sensi unici del centro storico di pinerolo: e lo chiamano salvaciclisti… suicidaciclisti vorrai dire… Automobilisti attenti (tra l’altro non so neanche se sia concorde col codice della strada, ma si sa ormai ogni sindaco fa il principe…)

 

 

E continuiamo a spendere i soldi dei cittadini massacrati

Dopo l’ennesimo aumento dell’IMU e di altre tasse sui cittadini da parte del comune di Pinerolo continua la vergogna delle Giunte Buttiero, Barbero e Covato e della classe politica pinerolese ….

Milioni e milioni di euro è costata sinora la scuola di equitazione o come diavolo si chiama, una cattedrale nel deserto, che l’amministrazione di Pinerolo (sempre la stessa) ha speso in questi ultimi 15-20 anni … quando smetteranno di sprecare soldi e ridurranno le tasse ? (se ti interessa l’ennessiva avventura dello spreco pinerolese, clicca sulla foto)

TASI: L”ANCI Si vergogni

Grande assenti nelle campagne elettorali per i nostri comuni sono le Tasse. Molti comuni infatti non hanno approvato entro il 30 aprile i bilanci preventivi e quindi anche le aliquote, di Rifiuti, IMU sulle erroneamente dette seconde case e la Nuova TASI.

Per questa non sono stati neppure approvati i regolamenti e quindi non si sa neppure quanto pagheranno il 16 giugno i proprietari e quanto gli inquilini… .

  Continua a leggere

le iene negli stadi e quelle dei giornali ….

Non è necessario fare nomi, perché il discorso è più generale e non riguarda questa o quella tifoseria. Scene del genere potrebbero avvenire in qualunque città italiana grande o piccola, con due squadre rivali in Serie A o in serie inferiori. La maleducazione e il degrado morale di questo paese ormai ha raggiunto livelli insopportabili ed inimmaginabili 26 anni quando battiato scrisse la cazone da cui … Continua a leggere

Terzo mandato: riponete l’illusione

Approvato alla camera (manca ancora il voto del senato) il Disegno di legge Del Rio sul riordino degli enti locali.La novità per i piccoli comune è il ritorno degli assessori (2) sotto i 3000 abitanti, mentre per i comuni sopra i 3000 ma sotto i 10.000 si passa a 12 consiglieri e 4 asssori.

Un po di fiato per le amministrazioni. Senza tornare agli inutili 17 consiglieri di oggi e ai sei assessori nominati nel 2009, a Piscina si torna ai 12 consiglieri del 1995-2004, un numero ragionevole.rispetto ai 7 che si profilavano con la riforma “etilica” di calderoli del 2011.

Una cosa è certa: niente TERZO MANDATO per i sindaci. Il sogno di alcuni di essi sembra tramontato. ogni 5 anni si torna a parlare di questo desiderio.

Bene ora i sindaci al secondo mandato, ripongano le speranze di mantenere l’indennità e lascino spazio ad altri.

Sapremo vivere senza di loro. Anche senza Edda Basso.

I sindaci furbetti dell’IMU sono smascherati….

E’ notizia di oggi che non si pagherà la seconda rata dell’IMU per la prima casa…. Non si pagherà ma….

C’è sempre un ma… e anche questa volta la colpa è dei “potestà democraticamente eletti”, capaci sempre di piangere miseria, ma di scaricare sullo stato gli effetti deleteri della loro incapacità di amministrare. Continua a leggere