le migliori su grillo e i suoi “cittadini”

Grillo e i fenomenali cittadini hanno dato alla rete tanti spunti di discussione e di risate. Questi “meme” non fanno però tutti ridere ….

Chi si crede intelletuale può dire c…a… gli altri no

Hanno scritto anche pagine stupende di satira musicale , anche su temi un po’ “grossier” (i.e. “Essere donna oggi” , con la presa in giro della pubblicità degli assorbenti femminili primi anni ’90 era stupenda, Senza dimenticare “la Terra dei cachi”.), ma troppo spesso indulgono nella autocelebrazione, nella volgarità fine a se stessa.

Continua a leggere

Quando uno è coglione: torna a dormire che è meglio

“Nel giorno della Memoria, Berlusconi ha voluto ricordarci che è un coglione. Grazie, ma non ce n’eravamo dimenticati…” è una delle frasi che giravano oggi su Facebook dopo la sortita di Berlusconi sulle leggi Raziali

Tutto il resto fu bene ?

Vediamo queste belle cose ad opera di Mussolini trovate in cinque minuti.

Continua a leggere

I sindaci soubrette

 Un sindaco soubrette non perde occasione per presiedere occasioni di esibizionismo, quali ad esempio un sabato nella piazza o altro luogo centro del paese , a vendere i fiori per qualche opera di bene per la ricerca sulle malattie. Una bella esibizione di buonismo che coinvolege anche membri della sua coorte…

Il “sindaco soubrette”è un sindaco che si fa amabilmente i fatti propri, si vanta di passare tutto il giorno in comune (nessun può sapere se “cazzeggia” tutto il giorno o meno)
In realtà va in municipio alle 10.00 del mattino, alle 11.00 passa al bar con la sua “badante”, fido scudiero/a e con l’amico, e si gusta il caffé. Poi va a casa e torna in comune nel pomeriggio dalla 15 alle 18,00, (sempre con pausa caffè alle 16.30). Insomma due o tre ore di lavoro vero, che paiono 24…

Continua a leggere

Grillo: lo chiamero “DUCE” o “FUHRER” ?

21 Ottobre 1933

“Il Corriere della Sera e il Mattino
hanno pubblicato due disegni
riproducenti il Duce. Uno è piaciuto, l’altro no; vale quindi, anche per i disegni, la norma vigente per le fotografie e cioè che debbono essere precedentemente presentate all’Ufficio stampa del Capo del Governo per avere l’autorizzazione alla pubblicazione.”

Continua a leggere

NO TAV: i figli di papà sulle barricate. Vecchia storia

Ho guardato in questi giorni le foto si siti internet: un branco di fricchettoni barboni e straccioni. che non ha un cazzo da fare tutto il giorno.

Inizilamnete potevo comprendere almeno alcune motivazioni di contrarietà alla TAV, ma ormai queste sono superate. Restano delle domande e delle considerazioni.
Continua a leggere